Lamezia Terme, sparò e diede fuoco a imprenditore per una truffa su crociera fantasma: un arresto

15


Lo avrebbe ucciso perché truffato, Marco Gallo, l’uomo arrestato dagli uomini della Squadra mobile di Catanzaro con l’accusa di aver ucciso e poi dato alle fiamme Domenico Maria Gigliotti, ucciso la mattina del 25 gennaio 2015 a Lamezia Terme. Il killer, già all’ergastolo per un altro omicidio, avrebbe sparato all’imprenditore perché lo riteneva responsabile di averlo truffato.
Continua a leggere

Continua a leggere su Fanpage

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.