Picchia la figlia e la lascia esanime: auto la investe. Padre a processo per omicidio

64


Era in strada esanime per le botte ricevute dal padre quando un’auto l’ha investita, schiacciandola e rompendole le ossa. Così è morta Azka, 19enne di Macerata che aveva denunciato il padre, Muhammad Riaz, per maltrattamenti e violenza sessuale. La ragazza è stata investita un anno fa da un’auto guidata da un cittadino ucraino. Nonostante non abbia provocato direttamente la morte di Azka, suo padre è a processo per omicidio.
Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.