“Pagò una minorenne per una prestazione sessuale”: condannato il figlio del patron della Blutec

524


Secondo quanto emerso dall’inchiesta “Tacco 12” su un presunto giro di ragazze immagine di alcuni club privé avviate alla prostituzione, Mario Ginatta, figlio del patron della Blutec, avrebbe pagato una minorenne per fare sesso. È stato condannato con rito abbreviato alla pena di otto mesi di carcere, commutati in libertà controllata.
Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.