La lettera di Chester Bennington all'amico Chris Cornell

1053

(KIKA) – LOS ANGELES – Nelle scorse ore, Chester Bennington, il cantante 41enne dei Linkin Park, è stato ritrovato privo di vita nella sua casa di Palos Verdes, in California. Bennington si sarebbe impiccato e lo ha fatto nello stesso giorno in cui il suo grande amico Chris Cornellil leader dei Soundgarden suicidatosi nello stesso modo lo scorso 18 maggioavrebbe compiuto 53 anni.

I due, come detto, erano uniti da un forte legame e poco dopo la scomparsa di Cornell, il frontman dei Linkin Park gli aveva dedicato una lettera postandola su Twitter. Di seguito il testo completo.

"Ho sognato i Beatles la scorsa notte. Mi sono svegliato con Rocky Racoon nella testa e lo sguardo preoccupato di mia moglie. Mi ha detto che il mio amico era appena morto. Pensieri su di te mi hanno invaso il cervello e ho pianto. Sto ancora piangendo, triste e grato per aver condiviso alcuni momenti molto speciali con te e la tua bella famiglia. Mi hai ispirato in modi che nemmeno puoi immaginare. Il tuo talento era puro e senza rivali. La tua voce era gioia e dolore, rabbia e perdono, amore e crepacuore, tutto insieme. Suppongo che è quello che siamo tutti. E tu mi hai aiutato a capirlo. Ho guardato un tuo video in cui cantavi A Day in the Life dei Beatles. Mi piace pensare che eri tu che mi stavi dicendo addio a modo tuo. Non posso immaginare un mondo senza di te. Prego affinché tu possa trovare pace nella prossima vita. Mando il mio affetto a tua moglie e ai tuoi figli. Grazie per avermi permesso di essere parte della tua vita".

Fonte Kikapress

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here